Home Comunicazioni ai cittadini Misure di prevenzione e di contrasto alla Xylella fastidiosa: c’è l’ordinanza

Misure di prevenzione e di contrasto alla Xylella fastidiosa: c’è l’ordinanza

0

Con Ordinanza sindacale n.16 del 28/04/2021 si è ritenuto necessario adottare misure precauzionali a tutela delle attività agricole del territorio comunale.

L’ordinanza, quindi, dispone a tutti i proprietari e/o conduttori di terreni agricoli, nonché ai proprietari/gestori (privati o pubblici, compresi i comuni) delle superfici agricole non coltivate, aree a verde pubblico, bordi delle strade, canali e superfici demaniali, posti sull’intero Agro del Comune di Corato di:

– effettuare, entro il 10 maggio 2021, lavorazioni consistenti in arature, fresature, erpicature o trinciature volte a tenere il suolo scevro da infestanti per la riduzione delle forme giovanili dell’insetto vettore del batterio Xylella fastidiosa responsabile del “disseccamento rapido dell’olivo”;

– di utilizzare, sempre allo stesso scopo, per le aree inaccessibili ai mezzi meccanici, il “pirodiserbo” e, in alternativa, solo in caso di impossibilità, trattamenti a base di diserbanti;

– di sfalciare a raso del suolo o diserbare con pirodiserbo, tutte le superfici composte da strade, piazzali, parcheggi, aree di cantiere, ecc.

E’ fatto obbligo altresì, di:

         – effettuare la pratica della potatura e spollonatura delle piante arboree ospiti al fine di ridurre la vegetazione potenzialmente disponibile per il vettore;

         – assicurarsi, atteso che il trasferimento degli insetti vettori da zone infette a zone indenni può avvenire anche in modo passivo attraverso indumenti, autoveicoli e altri mezzi di trasporto, di non avere insetti sugli abiti;

         – prediligere, per le realizzazione delle aree verdi e destinate a parcheggio, arbusti e/o piante arboree non predilette dal vettore quali conifere, cipressi etc.;

         – prevedere la copertura, con teloni, degli automezzi che trasportano i prodotti agricoli dalle aree infette a quelle indenni.

Il controllo del territorio, finalizzato all’effettiva realizzazione delle attività obbligatorie di cui innanzi, sarà realizzato dalla Regione Puglia mediante rilievo aerofotogrammetrico con l’ausilio dei Carabinieri Forestali e che la mancata osservanza sarà oggetto, ai sensi del comma 15 del d.lgs.19/2021, di una sanzione amministrativa punita con il pagamento di una somma da C.1.000,00 ad C.6.000,00

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.