Home Coronavirus “Svegli… Amo Corato” l’evento in piazza: la pandemia vista con un altro...

“Svegli… Amo Corato” l’evento in piazza: la pandemia vista con un altro sguardo

0

Domenica 2 maggio in Piazza Sedile si è svolto un evento nuovo per la città: un gruppo di organizzatori ha voluto donare a Corato una nuova prospettiva, un punto di vista diverso: svegli…AMO Corato, questo il nome dell’evento, che ha visto la partecipazione di ospiti con l’intento di offrire una informazione libera, soprattutto riguardo a ciò che stiamo vivendo nell’ultimo anno.

Vox Italia, l’Eretico, Salviamo i bambini, Psicoluoghi, Iridea, Scuola Parentale, i Cittadini contro le mafie e le corruzioni, con gli organizzatori Daniela Tarantini, Antonio Procacci, Alfonso Castrigno, Alessandro Minervini e Alessandro Mastrototaro hanno dato voce a chi ha poca voce.

Dopo un iniziale momento di tensione per la presenza di partecipanti volutamente senza mascherina e le forze dell’ordine che li invitavano ad indossarla, sul piccolo palco il moderatore ing. Giuseppe Maiorano, ricercatore e realizzatore del progetto “ Il mondo che voglio” ha spiegato che ha sparso semi di consapevolezza, da diffondere, poiché la realtà è diversa da quella che ci raccontano, specialmente i media, poiché radio, giornali e TV diffondono notizie del “sistema ufficiale”, mentre tantissime ricerche rimangono sconosciute alla maggioranza della popolazione, che ha diritto alla libertà, anche di informazione e che venga  concretamente riconosciuta la sovranità del popolo.

La dott.ssa Sabrina Piroli, psicologa, psicoterapeuta, responsabile di Psicoluoghi e Iridea, ha illustrato i rischi della pandemia, che ha definito sindemia, sia per chi è stato contagiato, che al 50% presenta rischi psichiatrici, sia per chi non è contagiato: sintomi di ansia, depressione, stress, si sommano ai problemi economici, causati dai problemi di lavoro o dalla perdita di esso. È evidente un vero e proprio rischio di disumanizzazione conseguenza di quello che il 9 aprile 2020 il World Economic Forum ha definito il più grande esperimento psicologico di tutti i tempi: uomini come cavie in un gigantesco esperimento sociale.

La dottoressa ha riportato anche spiegazioni di alcuni esperimenti che hanno portato a queste conclusioni: l’essere umano può morire di fame da contatto, l’obbedienza all’autorita’ porta alla negazione dei propri principi etici, la divisione in gruppi determina l’”effetto Lucifero”. Quindi l’uomo ha assoluto bisogno del contatto fisico, l’autorevolezza della scienza comporta un’azione distruttiva poiché obbedire ciecamente determina la disumanizzazione, “divide et impera” serve perché il potere venga mantenuto nelle mani di pochi in quanto la divisione in gruppi mina la propria identità più profonda. “Restiamo umani!!”

Il dott. Pasquale Mario Bacco, medico chirurgo, fondatore de “l’Eretico” ha ricordato che siamo in una democrazia in cui tutti hanno libertà di parola ed espressione, in cui siamo eroi se difendiamo la libertà e la dignità. Il virus esiste, è una malattia seria ma non mortale, che è curata nella maniera sbagliata che può portare in ospedale, che la prevenzione è la prima terapia e che si cura con 4 farmaci che costano poco e non hanno sponsor. Il vaccino migliore è quello naturale, che quelli che vengono somministrati sono simili tra loro e soprattutto hanno dietro un giro economico da far paura, le mascherine sono inutili, anzi dannose per la salute e tutto ciò è verificabile da innumerevoli notizie che si possono facilmente trovare su siti ufficiali ma che vengono nascoste alla popolazione, in quanto le notizie dei mass media sono manipolate. Senza dimenticare gli ostacoli alle terapie domiciliari che sono le uniche vere cure efficaci.

Davide Porro, psicologo, insegnante e fondatore della scuola parentale Claudio Naranjo ha spiegato che basta un ambiente ionizzato per evitare ogni contaminazione, che i bambini e i ragazzi stanno vivendo delle crisi importanti a causa della situazione , che è la diretta conseguenza del sistema scolastico sbagliato, fatto di “prigioni di 5-6 ore” per gli scolari. Le nuove generazioni stanno accusando sintomi di irritabilità, disturbi di ansia e depressione, disturbi alimentari, e persino il piccolo Gabriele, suo figlio, ha parlato di una scuola ideale che si può realizzare, all’aperto, senza mascherine che soffocano, attraverso Patti educativi di Comunità, come il papà ha ribadito.

Luigi Cassio Telesforo Di Pace, presidente associazione”I cittadini contro le mafie e la corruzione” ha ricordato l’impegno di Vox Italia, associazione culturale e politica, per dar voce ai cittadini, e ha riportato i saluti di Marcello Mariella, avvocato e coordinatore regionale dello stesso partito a livello regionale.

Il magistrato Angelo Giorgianni, assente per un lutto, collabora con il dott. Bacco anche nella diffusione del libro “Strage di Stato” di cui sono autori.

Alfonso Castrigno ha illustrato la volontà di poter creare un canale informativo libero, in collaborazione con le istituzioni locali, perché ogni scelta sia fatta con consapevolezza e corretta informazione.

Dalla piazza Marco ha invitato a scaricare una App DAVVERO TV, che riporta solo notizie di testate giornalistiche indipendenti.

L’ing. Maiorano ha concluso: “Spegnete, anzi buttate la TV, e accendete la testa; non credete alle nostre parole, ma informatevi e con consapevolezza, scegliete!”

Nell’intervista di qualche giorno fa al naturopata Alfonso Castrigno è emersa la volontà di liberi cittadini coratini di adottare e insegnare uno spirito critico, sulla base di una forte esigenza di verità e volontà di difendere i diritti costituzionali violati in questo periodo. La storia personale di malattia di Alfonso gli ha insegnato che si può guarire anche con metodi alternativi, come la naturopatia, per cui ha discusso la tesi di laurea in naturopatia e micronutrizione a  Bruxelles nel 2012. Egli vuole offrirsi, assieme al suo gruppo, per la creazione di un canale informativo libero, appoggiato dalle istituzioni locali, per dare informazioni su questa crisi, su come prevenire e curare il coronavirus, promuovendo la salutogenesi. Serve una presa di coscienza per affrontare questa situazione, un “aprire gli occhi” , una grande informazione completa e libera. “ Se non l’avessero chiamato Covid 19 ma solo influenza? Se non avessero adottato il lockdown?” Vitamine e integratori sono i mezzi per prevenire e curare, oltre ad una meraviglia di soluzioni occultate, nascoste, poiché esistono possibilità reali, scientificamente dimostrate e dimostrabili che si possa trattare la malattia con successo in molte maniere alternative alla terapia adottata e suggerita dal SSN.

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.