Home Eventi Corato: set cinematografico di un cortometraggio – Malena attrice protagonista

Corato: set cinematografico di un cortometraggio – Malena attrice protagonista

0

Il 26 gennaio non spaventatevi se vedrete il Palazzo di Città preso d’assalto da degli incursori armati fino ai denti, perché a tutto c’è una spiegazione.

La protagonista Malena

Domenica, infatti, dalle 16.00 alle 21.00 nel chiostro del Comune, verranno girate le scene di un cortometraggio, con parte della squadra di soft air Delta Team, capitanata dal Presidente Michele Fiore.

Michele come è nata questa partecipazione ad un cortometraggio?

Francesco Colucci, un regista emergente di Fasano, cercava un gruppo di persone che avesse abbigliamento e attrezzatura da incursore, total black, come si vedono nei film americani. Grazie alla rete, si è imbattuto nella nostra pagina Facebook e mi ha contattato.

Dai campi sulla Murgia al Palazzo di Città il passo è stato breve?

Cambia il terreno di gioco, ma le regole sono le stesse. Il Soft Air è una simulazione di giochi tattici a squadre, che realizziamo su campi privati, autorizzati per questa attività. Non è uno sport violento, come qualcuno pensa. L’A.S.D. DELTA TEAM è nata nel 2011 e, ad oggi, siamo una trentina di soci dai 20 ai 50 anni.

 Un cortometraggio con una protagonista d’eccezione.

Si tratta di un cortometraggio horror, intitolato Rosary, la cui protagonista è la famosa pornostar Malena, che, per la prima volta, vestirà un ruolo diverso, quello di una presenza demoniaca. 

Da quando state lavorando alle riprese e quando sarà pronto il cortometraggio?

Le prime riprese le abbiamo girate a novembre nell’Ecomuseo di Mola di Bari con Malena, le prossime a Corato e il tutto dovrebbe essere pronto per marzo/aprile. Spero che si riesca ad organizzare una prima visione anche qui a Corato e che la successiva distribuzione sui social possa portare alla realizzazione di un film o la partecipazione a dei contest.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.