Home Ambiente E’ la città giusta: l’ACR e Legambiente per “fare una città”migliore (foto)

E’ la città giusta: l’ACR e Legambiente per “fare una città”migliore (foto)

0

Domenica 12 gennaio scorso l’Azione Cattolica Ragazzi della Parrocchia Mater Gratiae (Oasi) di Corato ha realizzato una iniziativa che ha avviato una vera e propria sinergia con la Legambiente sezione di Corato, mettendo in pratica le storiche “Puliamo il mondo” e “Piantiamo un albero”.

I ragazzi dell’ACR parrocchiale, assieme a volontari abitanti della zona e semplici cittadini che si sono lasciati coinvolgere, hanno ripulito la zona circostante la parrocchia e hanno piantumato quattro alberi: due lecci e due salici per abbellire e anche sensibilizzare la comunità.

Lo slogan E’ la città giusta accompagna quest’anno il cammino di fede dei ragazzi dell’ACR, perché la città è fatta soprattutto di relazioni e bisogna “fare”: fare la città per creare tempi e spazi perché tutti, con rispetto, possano mettere in campo idee al servizio del bene comune; fare la città per creare nuovi spazi di aggregazione e per custodire e rendere più vivibili gli spazi già esistenti.

Nel mese della pace l’ACR parrocchiale ha accolto l’invito e l’impegno a mettere capacità personali e tempo al servizio del bene comune per rendere una città più vivibile, pulita ed accogliente.

Quale miglior partner di Legambiente per giungere a questa meta?

Come il Papa ci ha ricordato nel suo ultimo messaggio del 1^ gennaio 2020, la pace richiede anche una conversione ecologica che “ci conduce ad uno nuovo sguardo sulla vita, considerando la generosità del Creatore che ci ha donato la terra e che ci richiama alla gioiosa sobrietà della condivisione.

 Tale conversione va intesa in maniera integrale, come una trasformazione delle relazioni che intratteniamo con le nostre sorelle e i nostri fratelli, con gli altri esseri viventi, con il creato nella sua ricchissima varietà, con il Creatore che è origine di ogni vita”.

L’ ACR ragazzi Mater Gratiae sta creando un cammino sulle parole del Pontefice, cominciando con questa iniziativa in simbiosi con Legambiente Corato che, con la presidente Nadia Saltarelli, coglie ogni occasione per svolgere la sua attività di sensibilizzazione e diffusione di uno stile di vita alternativo, più adeguato alla preoccupante situazione ambientale.

Il messaggio si estende, tuttavia, a tutta la città, che sente forte il desiderio di rinnovamento e di cambiamento, che vuole cittadini più partecipi e impegnati nel rispetto del bene comune.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.