Home Basket Basket Corato pronti per l’esordio in casa contro Matera

Basket Corato pronti per l’esordio in casa contro Matera

0

Dopo il grande esordio in terra prenestina, con la vittoria per 48-60, l’Adriatica Industriale Basket Corato si prepara all’attesissimo esordio casalingo.

Al PalaLosito arriva l’Olimpia Bawer Matera, squadra costruita con il chiaro intento di puntare al podio del girone D di Serie B Old Wild West. Nel primo impegno stagionale gli uomini di coach Origlio si sono imposti su un ottimo Formia per 75-69, in un match molto equilibrato.

QUI CORATO: La vittoria a Palestrina è certamente il modo migliore per affrontare un campionato lungo e pieno di insidie come quello di Serie B nazionale.

Corato arriva ad un altro big match consapevole che la strada intrapresa è quella giusta, ma staff e giocatori non si sono fatti prendere da facili entusiasmi che avrebbero potuto deconcentrare il gruppo.

La pallacanestro espressa domenica è stata di ottimo livello, ma i margini di miglioramento di questo gruppo sono ancora molto ampi e Gesmundo e staff sono già all’opera per il match di domenica.

QUI MATERA: Dopo aver fatto tremare San Severo nelle semifinali dei play-off della scorsa stagione, Matera si ripresenta ai nastri di partenza in prima fila tra le favorite del girone e nell’esordio non ha steccato davanti al pubblico amico a cospetto di Formia, ma ha faticato e non poco per portare a casa la contesa.

Mini rivoluzione in casa lucana, con tanti nuovi giocatori a servizio di coach Origlio, lui sì, riconfermato: in cabina di regia Lollo Panzini, play puro classe 1990, cinque promozioni in A2 nel palmares, o in alternativa il materano doc Renato Buono.

Sugli esterni, batteria di tiratori eccellente: da Bisceglie ecco il classe 1995 Antonio Smorto, al quale si uniscono il confermato Battaglia e Staffieri, classe 1992, l’anno scorso a Chieti. Il reparto lunghi invece è un mix di esperienza e gioventù: l’ex neroverde Antrops (già top scorer vs Formia con 18 punti) è l’ala grande titolare, il totem di 205 cm Marcelo Dip, classe 1984 e 12 partite a referto in A per lui. Ricambi giovani ma validi: Mario Mancini (confermato) classe 1999 e Andrea Antonaci classe 1998 completano il reparto.

Altra prova difficilissima per i neroverdi dunque, che avranno comunque dalla loro il meraviglioso pubblico del PalaLosito, che da mesi aspettava questo momento. Riprendete bandiere e sciarpe, riscaldate la voce, lo spettacolo sta per tornare, nella nostra città!

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.