Home Cronaca Il magistrato Nardi forse colpito da malore in carcere a Matera

Il magistrato Nardi forse colpito da malore in carcere a Matera

0

 

Un malore improvviso avrebbe colpito in carcere, a Matera, Michele Nardi, il magistrato tranese arrestato il 14 gennaio con l’accusa di corruzione in atti giudiziari, falso ideologico, calunnie, falsa testimonianza e millantato credito.

Il magistrato sarebbe stato trasportato in tutta fretta all’Ospedale di Taranto dove sarebbe sotto osservazione e per le cure del caso e verificare la causa del malore, volontaria o involontaria.

A quanto sarebbe accaduto – ma non vi sono conferme di alcun tipo – non sarebbe estranea la decisione della Corte di Appello di Catanzaro che ha confermato, qualche giorno fa, la sua condanna a 1 anno e 6 mesi per aver calunniato i colleghi del tribunale di Trani Maria Teresa Caserta e Margherita Grippo e l’avvocato Michele Laforgia, accusandoli di corruzione in atti giudiziari e abuso d’ufficio e dichiarando che avevano pilotato l’esito di un processo per ottenere in cambio benefici economici, circostanze risultate non vere.

Nardi è nel carcere di Matera da qualche settimana dopo la traduzione dal penitenziario di Lecce, e la sua condizione carceraria, insieme alla condanna, potrebbero aver influito sulle sue condizioni di salute. Dall’ospedale di Taranto però nessuna conferma, potrebbe essersi trattata di una voce nata da “radio carcere” e nulla di più, anche alla luce del fatto che Matera ha strutture sanitarie di alto livello utilizzabili per qualsiasi circostanza.

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.