Home Cronaca L’ex sindaco Perrone e il segretario generale D’Introno – Condannati dalla Corte...

L’ex sindaco Perrone e il segretario generale D’Introno – Condannati dalla Corte dei Conti per l’assunzione della dr.ssa Fiore

0

La Corte dei Conti Sezione Centrale d’Appello con sentenza n. 154/2019 depositata il 27 agosto 2019, ha confermato la condanna dell’ex sindaco Luigi Perrone e del segretario generale del comune di Corato, dr. Luigi D’Introno, al pagamento di euro 60.975,80 suddivisi in parti uguali, oltre rivalutazione monetaria, interessi e spese di giudizio per l’illecita assunzione della dr.ssa Maria Fiore per gli anni 2011 – 2013.

Sono stati dunque respinti gli appelli proposti da Perrone e D’Introno contro la sentenza della Corte dei Conti – Sezione Puglia, nr. 168 del 2017, che già aveva espresso condanna; in particolare la Corte dei Conti aveva dichiarato illecita l’assunzione della dr.ssa Fiore quale segretaria particolare del sindaco, mediante un contratto di collaborazione continuata, per gli anni 2011 al 2013, in quanto tale procedura non era prevista dalla legge e da cagionato un danno erariale in ragione dell’eccessivo compenso pattuito ed erogato.

La Corte dei Conti, in sede di appello, ha ribadito che il danno consiste nella differenza tra il compenso effettivamente corrisposto alla dr.ssa Fiore e la retribuzione che le sarebbe spettata qualora fosse stata regolarmente assunta con contratto di lavoro subordinato.

La Sezione Centrale d’Appello ha respinto anche la tesi difensiva dell’ex sindaco Perrone che, invocando la sua modesta preparazione culturale, perorava l’assenza di colpa grave.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.