Home Politica Giunta comunale: il PD apre a Bovino, De Benedittis no

Giunta comunale: il PD apre a Bovino, De Benedittis no

0

5-18-30 ottobre, dalla vittoria, alla proclamazione ad oggi, e sulla giunta solo fughe di notizie che trapelano dagli stessi interni, e che, a quanto pare alimentano fastidio al sindaco e ai suoi stretti tanto da far partire la caccia al “reo”; se sia “confesso” non v’è però notizia.

Da quanto apparso ieri sugli organi di stampa locali, il sindaco Corrado De Benedittis sembra che sia o stia giungendo al traguardo della composizione della tanto agognata giunta, ma lampi e tuoni starebbero imperversando su questo percorso.

Né logiche spartitorie e né manuale Cencelli” – ha sempre ribadito De Benedittis e questo si vedrà solo a conti fatti.

Al momento quello che sembra essere certo è che gli altri  due candidati sindaci, Niccolò Longo e Vito Bovino, che durante la campagna elettorale avevano sempre sostenuto che, in caso di ballottaggio tra uno dei candidati sindaco del centrosinistra e il candidato di centrodestra, avrebbero appoggiato il candidato di centrosinistra tanto, poi, da  firmare un documento d’intesa a sostegno di De Benedittis con l’impegno ad estendere in consiglio comunale la maggioranza a 18 consiglieri, sono, per così dire, fuori dai giochi.

Ad onor del vero quella intesa fu da subito dichiarata libera da ogni logica spartitoria, ma, altrettanto vero è che quell’appoggio è stato determinante per la vittoria di De Benedittis, dato che, evidentemente, per alcuni risulta essere già irrilevante mentre per altri no.

Un’apertura a Bovino, infatti pare sia arrivata dal PD disposto a rinunciare a una propria figura in giunta a suo favore, ma De Benedittis sembra aver glissato proseguendo per la sua strada.

Tra le varie nomine a tenere banco è il ruolo di vicesindaco il cui nome è sempre ricaduto su Beniamino Marcone (Demos) vicino stretto del sindaco, carica però vista bene, da alcuni, sulla figura di Vito Bovino anche come segno tangibile di una vera unione del centrosinistra.

La nascita della travagliata giunta, al momento, sembra creare malumori anche tra le forze politiche della prima ora, e la speranza è che dopo la tempesta arrivi la quiete.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.