Home Murgia da vivere Il tulipano-Una pianta da proteggere presente anche sulla nostra Murgia

Il tulipano-Una pianta da proteggere presente anche sulla nostra Murgia

0

Il suo colore giallo intenso lo rende inconfondibile, simile allo Zafferanastro giallo (Sterbergia lutea), che però fiorisce in autunno, il tulipano dei campi (Tulipa sylvestris) non è comunissimo nel Parco Nazionale dell’Alta Murgia, lo si trova prevalentemente nei vasti coltivi, soprattutto dove il terreno è più umido.

Un luogo dove lo si può trovare sicuramente da fine marzo ai primi di maggio è la vasta dolina di San Magno nel territorio di Corato, tra le pianticelle di grano, non distante da Masseria Cimadomo.

Il tulipano dei campi è una specie presente in tutte le regioni d’Italia salvo che in Liguria, Val d’Aosta e Friuli Venezia Giulia.

Cresce nei campi, dal livello del mare sino ai settecento metri; un tempo era molto più diffuso soprattutto nei coltivi periodicamente dissodati, mentre oggi è in forte rarefazione, a causa delle pratiche agricole selettive e dell’uso di erbicidi.

Non è commestibile in nessuna sua parte, bulbi, foglie e fiori provocano diarrea e vomito se ingeriti.

Il nome generico deriva dal persiano ‘toliban’, che significa ‘turbante’ alludendo alla forma della corolla, osservandolo anche da lontano ha la tipica forma di un piccolo tulipano, simile a quelli coltivati.

Si tratta di una pianta protetta e non va raccolta, anche perché i fiori a differenza dei tulipani coltivati durerebbero poche ore se recisi dal gambo.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.