Home Oltre i confini Aldo Scaringella editore coratino a Milano

Aldo Scaringella editore coratino a Milano

0

Di cosa ti occupi a Milano?

Sono un editore. La mia azienda  si chiama LC Publishing group e produceinformazione di settore attraverso una serie di portali verticali, legalcommunity, financecommunity, inhousecommunity, foodcommunity, inhousecommunityus.com e foodcommunitynews.com, dal mondo legale al mondo degli affari e della finanza, del top management e del cibo, raccontando queste realtà attraverso i personaggi e con una lente economica.  In totale sono quattro in italiano più due in lingua inglese, e i loro contenuti confluiscono, attraverso approfondimenti, in una periodico digitale quindicinale, MAG, scaricabile gratuitamente da ognuno dei portali e attraverso una applicazione gratuita.

Come è nata l’idea di questa iniziativa?

Chi si laurea in filosofia come me o in altre facoltà meno attraenti sul mercato del lavoro ha la fortuna di non saper fare niente ma di poter fare tutto. Dopo la laurea, quindi, ho fatto un master in marketing e comunicazione, poi sono stato negli Stati Uniti dove ho seguito altri corsi e imparato l’inglese grazie ad una borsa di studio,  poi ho iniziato a lavorare nella comunicazione e nel marketing di alcune aziende, anche nel settore editoriale. Nel 2001 la prima esperienza nel mondo del marketing legale con Allen & Overy e poi Lovells, oggi Hogan Lovells.

Appena approdato negli uffici londinesi di Allen & Overy mi accorsi che c’era un mondo totalmente sconosciuto a Milano. Esisteva una stampa legale che in Italia non c’era. Cosi nacque l’idea di fondare una testata di informazione legale, la prima. Nel 2004 parti la mia prima iniziativa imprenditoriale. Nel 2011, la seconda, diversa, piu verticale, digitale e fruibile da parte di tutti: legalcommunity.

Poi è arrivata la decisione di ampliare anche in altri settori…

Apparentemente sono settori lontani, in realtà molto vicini, soprattutto per abitudini, stili di vita  e capacità di acquisto. Il grande avvocato di affari, o il banker o lo chef, che hanno redditi annui molto alti, vivono più o meno negli stessi quartieri, vanno in vacanza insieme, a mangiare negli stessi posti. Quindi per i nostri investitori pubblicitari sono esattamente il target che serve .

Quindi qual è il segreto del successo della tua attività?

Intanto il successo non esiste. Esistono fasi in cui si è in crescita e fasi in cui non lo si è.

Noi siamo in crescita da 7 anni, ma il mercato è in continua evoluzione e bisogna sempre guardarsi intorno. Non bisogna mai sentirsi arrivati.

Se dovessi dare un consiglio a una giovane o un giovane che si affacciano ora nel mondo del lavoro?

Innanzitutto consiglierei di viaggiare, perché l’universo tanto più grande ti sembra quanto più l’hai vissuto. Quindi sicuramente uscire dalla tana. Poi una volta usciti capire cosa manca in quella tana in cui si vuole, eventualmente tornare. Sicuramente lavorare tanto e, poi augurarsi di avere tanta fortuna. Purtroppo il contesto sociale e culturale del Sud è un po’ come le sabbie mobili, ti tira giù e non induce facilmente all’emancipazione di abitudini culturali.  E’ un Sud ignorante e negativo, nonostante sia bellissimo, che esprime la propria incapacità attraverso una classe politica mediocre e arrogante. Il successo è sempre visto con invidia perché si tende a sospettare che ci sia qualcosa dietro. Invece le cose si possono fare anche e solo perché si è lavorato 25 ore al giorno.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome