Home Scuola Concorso letterario Parola di Dante! Podio per gli alunni del Liceo Classico...

Concorso letterario Parola di Dante! Podio per gli alunni del Liceo Classico e delle Scienze Umane “A. Oriani”

0

In occasione del settecentesimo anniversario della morte di Dante, il Liceo Classico e delle Scienze Umane “A. Oriani” è salito sul podio, conquistando il terzo posto al Concorso letterario PAROLA DI DANTE!, organizzato dal Liceo Scientifico-Artistico Statale “Galileo Galilei” di Bitonto, in collaborazione con la Fondazione De Palo-Ungaro, in linea con le indicazioni del Comitato Nazionale per la celebrazione dell’anniversario del Sommo poeta. Ad aggiudicarselo sono stati gli alunni della classe 1^ C del Liceo Classico, Rosamaria Caterina, Nicola Chiarulli, Maria Serena Lalongo ed Ester Lobascio, con l’elaborato multimediale “La Commedia ora vs allora”.

La cerimonia di premiazione si è svolta venerdì 4 giugno 2021 presso la sede del Museo Archeologico “De Palo Ungaro” di Bitonto alla presenza di importanti esponenti del mondo della cultura e della scuola.
Da sempre sensibile verso le iniziative culturali del territorio, il nostro Liceo non poteva esimersi dal dare anche questa volta la sua voce per celebrare Dante Alighieri, non solo riconosciuto come fondamento della comune identità linguistica e culturale italiana, ma anche come punto di riferimento attualissimo per tutta l’umanità grazie al suo messaggio etico. La competizione, infatti, rivolta agli studenti delle Scuole secondarie di secondo grado della Città metropolitana di Bari, si poneva come finalità quella di «ricordare, rileggere, scoprire, attualizzare e approfondire la preziosa eredità linguistica tramandataci da Dante Alighieri ». Gli studenti, pertanto, sono stati invitati a produrre testi o video a tema libero che contenessero almeno dieci parole tratte da La parola di Dante fresca di giornata pubblicata dall’Accademia della Crusca nel periodo dal 01/01/2021 al 28/02/2021.
Per sottolineare quanto siano attuali i valori trasmessi dal Sommo Poeta, i ragazzi di I^ C hanno voluto mettere in scena un confronto tra il Medioevo, che fa da sfondo alla Commedia, concepito nella sua estensione e ampiezza diacroniche, e i giorni nostri, attraverso le ormai celebri interviste multiple. È stato così possibile instaurare un parallelismo tra personaggi che, sebbene sembrino essere agli antipodi, in realtà si dimostrano accomunati da numerose affinità: sogni e desideri, preoccupazioni e turbamenti. I personaggi scelti sono Dante e Beatrice, Chiara Ferragni e una studentessa di liceo.
La motivazione con cui è stato attribuito il premio, riportata sulla pergamena è: “L’utilizzo di un noto format televisivo serve qui per indagare il nostro tempo a partire dall’esperienza e dai valori propri di Dante. Attraverso l’arma del sorriso si offrono interessanti spunti di riflessione e si mostra una profonda appropriazione del messaggio della Commedia”.
I ragazzi, entusiasti del riconoscimento ricevuto, ringraziano la prof.ssa Lucia De Savino per l’impegno e la dedizione profusi nel presentare la figura di Dante e le sue opere, e in particolare per la passione trasmessa loro.
Un ringraziamento speciale va alla dirigente, prof.ssa Angela Adduci, per l’attenzione, la sensibilità e il sostegno alla partecipazione a progetti che favoriscono lo sviluppo delle potenzialità individuali e contribuiscono alla crescita formativa dei suoi studenti.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.