Home Basket Basket Corato, ad Avellino per il riscatto

Basket Corato, ad Avellino per il riscatto

0

Il Basket Corato inaugura il novembre a spicchi lontano dal PalaLosito e lo fa in un ambiente da categorie superiori, in quel Pala Del Mauro che fino a pochi mesi fa, ininterrottamente dal 2000, aveva assaporato le grandi sfide di Serie A e Champions League.

L’Adriatica Industriale domenica sarà di scena in casa della nobile decaduta Avellino, per la settima giornata di Serie B girone D.

La Scandone, nonostante il doppio salto all’indietro dalla A alla B per vicende extracestistiche, resta molto seguita dal calorosissimo pubblico irpino, che continua domenica dopo domenica a seguire i “lupi”. Avellino in queste prime battute di campionato ha uno score negativo di 1-5, con l’unica gioia stagionale proprio al Pala Del Mauro contro Stella Azzurra Roma. Anche se l’inizio di campionato per i padroni di casa non è stato dei migliori, la trasferta campana resta assolutamente da prendere con le pinze.

QUI CORATO: La sconfitta contro Ruvo nel derby del Nord Barese ha certificato il momento non facile dei neroverdi, alla seconda sconfitta di fila, ma subito società e tifoseria hanno dimostrato immediatamente di avere estrema fiducia nelle capacità di staff e roster, assolutamente di prima fascia. Ripartire da zero, questo il diktat in casa Corato, che nonostante una seconda metà di ottobre deficitaria, resta con uno score di 3-3. Invertire il trend è il primo passo per tornare a sorridere e muovere la classifica.

QUI AVELLINO: La squadra di coach De Gennaro, assemblata solo pochi giorni prima dell’esordio in quel di Scauri, sta pagando lo scotto di aver saltato la preparazione estiva pre-campionato , nonostante il roster sia formato da un mix da ottimi giocatori e under interessanti in prospettiva. L’asse di giocatori esperti è retta sicuramente dal trio Locci-Ondo Mengue-Marzaioli.

Il primo, lungo classe 1993 ex Catanzaro e Ravenna, ha assicurato ai “lupi” 9.4 punti e 5.6 rimbalzi ad allacciata di scarpe. Il secondo, ex compagno di Mauro Stella a Palermo, è il più prolifico della squadra con quasi 14 punti a partita, mentre l’ultimo è il regista della squadra, con 9.3 punti a referto di media.

L’altro over è l’ex Ruvo De Leo: per lui buon impatto con la realtà irpina, in grado di garantire centimetri e punti. Infine interessanti gli under a disposizione, su tutti il neo acquisto di origine estone Hugo Erkmaa, play classe 1999 che ha accumulato un ottimo minutaggio nell’esperienza napoletana dello scorso anno.

Corato ha bisogno di vincere, per i punti e soprattutto per il morale, ma guai a sottovalutare la lupa ferita. Quella di domenica sarà una partita insidiosa, ma questa squadra sa come uscire dai momenti difficili.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.