Home Rugby Il Rugby Corato si presenta e chiede una “casa” (Le Foto)

Il Rugby Corato si presenta e chiede una “casa” (Le Foto)

0

di Francesco Emmanuele Diaferia

foto di Annalisa Anelli

Presentazione delle squadre under 18 e seniores avvenuta all’Astoria Palace sabato 5 ottobre, presenti: il presidente del Rugby Corato A.S.D., Giuseppe Caldarola, il dirigente Luigi Bove , il presidente regionale del FIR (federazione italiana rugby), Grazio Menga, il titolare della Corgom, Vito Scaringella, il gestore del settore giovanile Maurizio Assenti, il consigliere direttivo dell’ASD Michele Colella.

L’evento si è aperto con i ringraziamenti del presidente Caldarola ai genitori dei ragazzi per l’impegno profuso nell’organizzazione del 3° tempo, un momento conviviale in cui i giocatori dimenticando lo spirito competitivo ritrovano i valori dell’amicizia; un ringraziamento anche per lo sponsor Corgom nella persona di Vito Scaringella, alla Proloco Corato nella persona di Gerardo Giuseppe Strippoli e alle testate giornalistiche presenti.

La preoccupazione però si fa subito sentire; il presidente Caldarola fa riferimento all’assenza di una casa per il rugby-Corato a cui fa eco il presidente Menga, e se tutto dovesse andare bene le partite in casa il Corato le giocherebbe a Modugno.Il tormento incalza perché il tempo stringe e la prima giornata di campionato si avvicina sempre più (20 ottobre).

A tal riguardo il presidente Menga fa un appello alla cittadinanza coratina affinché si attivi a dare una mano per far sì che la società abbia il proprio campo.

Il Rugby Corato, tra l’altro, si sta ritagliando uno spazio importante nel mondo della palla ovale nel territorio regionale, infatti, il Corato under18 rappresenterà la Puglia in un torneo interregionale che si disputerà in Campania e Corato non può rimanere indifferente” sottolinea Menga.

Seguono un momento di omaggi tra le dirigenze in cui non mancano le note emotive di un percorso che seppur giovane è già ricco di attimi intensi condivisi e la premiazioni ai veri protagonisti della serata: i ragazzi.

Premiati alcuni giocatori che si sono distinti nello scorso campionato: Bove, Albanese, Marchese C., Saragaglia, Gadaleta, tra gli under 18 e Marchese E., Quinto, Piccolomo, Jean della squadra seniores.

Premiato anche il presidente, Caldarola, dalla propria squadra e lo sponsor Corgom, così come il presidente Menga.

Nella serata è stato ricordato come il rugby non sia affatto uno sport “minore” come lo definiscono alcuni ma tutt’altro e per federazione è la seconda in Italia.

Non dobbiamo farci ingannare dal fatto che la nazionale di rugby non riesca a vincere in ambito mondiale anche se partecipa a tutte le manifestazioni.

Non esistono sport minori, ogni sport, in quanto tale, ha la sua importanza in termini di crescita personale, di relazioni sociali e di sana competizione, motivo per cui indistintamente vanno sostenuti.

Noi ce la stiamo mettendo tutta e non vogliamo deludere questi ragazzi, se abbiamo una società così importante nell’ambito del rugby regionale perché non aiutarla a crescere e a darle una casa”? Conclude Menga.

Pari opportunità per tutti gli sport, è anche il grido che lancia Vito Scaringella, al mondo politico che forse finora non ha considerato il mondo dello sport a 360° ”.

A noi non resta che augurare un buon lavoro a questa società e ai ragazzi un grande in bocca a lupo per la nuova stagione ormai alle porte.

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.