Home Rugby Rugby: tutte le novità dopo il Dpcm

Rugby: tutte le novità dopo il Dpcm

0
Michele Lamura spiega in una nota cosa cambia per il rugby dopo il decreto del 18 ottobre
Le nuove disposizioni governative non fermano le attività della Corgom ASD Rugby Corato: in ottemperanza al Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri del 18 ottobre 2020, la Federazione Italiana Rugby informa che tutta l’attività seniores a carattere nazionale e regionale potrà proseguire regolarmente sull’intero territorio consentendo gli allenamenti e la regolare disputa di competizioni per le Società partecipanti all’attività nazionale.

Unica novità è il rinvio della data di inizio dei Campionati Nazionali e Regionali Seniores e Juniores, maschili e femminili, in attesa di poter misurare l’effetto delle recenti misure che il Governo ha adottato per contenere la recrudescenza della pandemia, a tutela della salute dei tesserati, delle loro famiglie, delle Società e dell’intero movimento rugbistico italiano.

In particolare l’avvio e la ripresa dell’attività agonistica 2020/2021 u18 sono riprogrammate al giorno 6 Dicembre.

Il presidente della Rugby Corato Giuseppe Caldarola, unitamente al responsabile juniores Luigi Bove, mostra la piena accondiscendenza alle nuove disposizioni: “Siamo consapevoli i sacrifici che la Corgom ASD Rugby Corato, così come tutto il movimento rugbystico pugliese, ha compiuto negli ultimi mesi.

In attesa di poter tornare a vivere la competizione e la socialità, che sono l’essenza della nostra disciplina, in virtù della funzione etica che lo sport ricopre ed a tutela della salute collettiva, dobbiamo compiere un ulteriore sforzo.

Responsabilità e rispetto delle norme governative devono continuare a guidarci in questo delicatissimo momento.

Nella continuazione dello svolgimento degli allenamenti in modalità individuale continueremo a perseguire le modalità disposte dalla FIR: la distanza interpersonale minima laterale di due metri tra gli atleti, di dieci se in scia, esercitazioni che prevedono il passaggio del pallone senza forme di contatto e, soprattutto, la previa disinfezione dell’ovale da gioco.”

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.